Albicocca salute e benessere

Le albicocche, grazie alle loro proprietà nutritive, rafforzano il sistema immunitario e contribuiscono alla salute degli occhi, della pelle, dei capelli, delle gengive. Ma aiutano anche il bilanciamento della pressione sanguigna, la funzionalità cardiaca e contrastano la formazione di placche sulla parete interna delle arterie.

L’albicocca è un’ottima fonte di potassio e di ferro, per questo è ottima per combattere l’anemia. Non solo. E’ un ottimo alimento per la prevenzione dei tumori. Secondo uno studio pubblicato dall’American Cancer Society, le albicocche e altri alimenti ricchi di beta-carotene riducono il rischio di cancro alla laringe, all’esofago e ai polmoni. Le albicocche, ricche di antiossidanti, tengono lontani i radicali liberi, mantenendo giovane la nostra pelle. Il suo bellissimo colore è dato dalla presenza di una buona quantità di carotenoidi. L’albicocca è uno dei frutti che contengono le dosi più elevate di carotenoidi e di potassio, ed è ricca anche di vitamine (B, C, PP), minerali (magnesio, fosforo, ferro, calcio, rame) e fibre solubili. Ha effetti lassativi grazie ad uno zucchero che si chiama sorbitolo, può essere un valido aiuto in caso di anemia, stanchezza cronica, depressione e per aumentare le difese immunitarie. Consigliata a bambini, ragazzi, anziani, sportivi, donne in gravidanza e negli stati di convalescenza.

I benefici

I maggiori benefici offerti da questo frutto si ricavano proprio durante la stagione della raccolta che va da maggio a luglio. Dobbiamo stare attenti a scegliere i frutti con colore vivo e profumati, evitando quelli troppo acerbi che non svilupperanno mai il sapore del frutto maturo. L’albicocca è molto deperibile, per questo è consigliato conservarla in frigo e consumarla entro una settimana. A causa della loro facile deperibilità vengono conservate e trattate in diversi modi: essiccate, sciroppate, usate per produrre succhi, sciroppi, marmellate, mostarde, gelatine. In cucina sono usate per lo più nella preparazione di dolci, creme e gelati. Come spuntino o alla fine di un pasto sono da preferire quelle fresche ma quando non si trovano più sono un’ottima scelta anche quelle essiccate. Queste, comunemente, vengono trattate con diossido di zolfo per mantenerne il colore vivace, ma si trovano anche albicocche disidratate senza coloranti che rimangono di un colore più marrone. Ricordiamo sempre che è importante variare ed i colori, in questo, ci aiutano molto.

Usa anche olio e “noccioli”

Dal nocciolo di albicocca si ricava un olio ottimo per le pelli secche e sensibili. Aiuta a prevenire le macchie cutanee e le smagliature: va applicato sulla pelle umida dopo il bagno o la doccia. Nei negozi di cibi naturali oggi si trovano anche i noccioli di albicocca, ricchi di proprietà antiossidanti. Assomigliano alle mandorle e ne bastano 1-2 al giorno da gustare insieme a un frutto secco per fare scorta di magnesio, drenante e anti fame; i noccioli amari, in particolare, contengono vitamina B17, che ha virtù anticancro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...